Bellator MMA

La Bellator MMA, precedentemente nota come Bellator Fighting Championships, è un’organizzazione statunitense di arti marziali miste con sede a Chicago. È di proprietà del gruppo Viacom.

È considerata la seconda più grande federazione di MMA degli Stati Uniti dopo la UFC e la più grande basata su tornei a eliminazione diretta, formula che venne variata nel 2014; anche a livello mondiale è una delle maggiori per spettatori agli eventi, telespettatori e atleti nei ranking mondiali.

Bellator, in latino, significa ”guerriero”: l’artwork dell’organizzazione è infatti chiaramente ispirato alla cultura dell’Impero romano e i numeri riportati per ogni evento sono graficamente basati sul sistema di numerazione romano. Gli eventi della federazione vengono trasmessi negli Stati Uniti su canali TV gratuiti e nel tempo la promozione ha cambiato emittente varie volte: ESPN Deportes nel 2009, Fox Sports Networks nel 2010, MTV2 e Epix dal 2011 al 2012, Spike TV dal 2013. In Italia gli incontri venivano trasmessi su GXT mentre dal 2015 su Dmax.

Il 17 maggio 2014 la promozione realizzò il primo pay per view della sua storia con l’evento Bellator CXX, al quale presero parte atleti del calibro di Michael Chandler, Quinton Jackson, Muhammed Lawal, Tito Ortiz all sports jerseys, Alexander Shlemenko e Cheick Kongo: la card preliminare non in pay per view registrò una media di 776.000 utenti e un picco di 962.000, mentre le stime sulle vendite furono di oltre 100.000 acquisti. Dal 2013 è stato lanciato il programma Fight Master: Bellator MMA, un reality show sulla falsariga di The Ultimate Fighter della UFC goalkeeper gloves shop.

Nel giugno 2014 il fondatore Bjorn Rebney e il presidente Tim Danaher lasciarono l’organizzazione, venendo sostituiti dall’ex presidente e fondatore della Strikeforce Scott Coker; contemporaneamente venne variato il sistema relativo ai tornei a eliminazione, che non vennero più organizzati con regolare scadenza, e anche il calendario degli eventi non fu più stagionale.

Bellator FC è strutturato su un sistema che prevede sia campioni nelle diverse categorie di peso sia vari tornei ad eliminazione diretta, anch’essi uno per ogni categoria di peso.

Generalmente vengono organizzati dei tornei i cui vincitori vengono dichiarati primi contendenti alla cintura di campione e ricompensati con 100.000 dollari; dal 2012 è prevista la possibilità di rematch riguardo ad una sfida per il titolo che si è conclusa con un verdetto discutibile, mentre dal 2014 un lottatore che aveva già vinto un torneo di categoria è eleggibile in qualsiasi momento per un’ulteriore sfida al titolo senza dover rientrare in un nuovo torneo.

I campionati sono dichiarati come mondiali e quindi non c’è distinzione per nazionalità dei lottatori e sono presenti divisioni sia maschili che femminili; generalmente, inoltre, la Bellator non firma contratti di esclusiva con i propri lottatori, che quindi possono gareggiare contemporaneamente anche in altre promozioni.

Dal 2014 i tornei ad eliminazione diretta non vennero più organizzati con regolare scadenza, permettendo così una libera scelta dei contendenti ai titoli da parte del matchmaker della promozione; il calendario degli eventi, inoltre, venne ristrutturato e non venne più organizzato in stagioni caratterizzate da uno show ogni venerdì: da allora, infatti, si tengono eventi tutto l’anno e senza una regolare scadenza.

Il regolamento utilizzato è quello unificato della commissione del Nevada, ma per quanto riguarda i colpi varia tra campionato e tornei: nei tornei, infatti, è proibito colpire l’avversario con gomitate a causa dell’alta probabilità di ferire il lottatore colpito e di restare escluso dal torneo anche se si dovesse uscire vincitori dall’incontro.

Generalmente i punteggi attribuiti dai giudici per ogni round sono di dieci a nove per il vincitore del round; raramente vengono assegnati meno di nove punti e in genere si tratta di detrazioni per irregolarità commesse dal lottatore.

Bellator utilizza una gabbia a forma circolare.

Gli incontri consistono di tre round da cinque minuti, ad eccezione degli incontri per il titolo che sono di cinque round. È previsto un minuto di pausa tra ogni round jerseys cheap authentic.

Fino a marzo 2013 Bellator poteva vantare anche alcune categorie femminili: tra queste quella dei pesi paglia era la più attiva e l’unica che vide una cintura di campionessa in palio; successivamente vennero abolite tutte fino all’agosto del 2014, quando la promozione decise di avviare la categoria dei pesi piuma femminili.

Il primo incontro di pesi mosca della promozione si verificò solamente nel 2014 con l’evento Bellator CXV.

Altri progetti

Share This:

Comments are closed.

gucci veske | Kelme Outlet

MCM Rucksack | Kelme | maje dresses outlet| maje dresses for sale

kelme paul frank outlet new balance outlet bogner outlet le coq sportif outlet handla nätet nätet handla